Enter your keyword

Il microbioma

Isomed Beauty Blog

Bellezza e Salute Online

Cerchi un Centro Estetico, Medicina Estetica, Avanzata o Dentale, Dimagrimento, Dermatologia, Chirurgia Plastica o Prevenzione a Pietrasanta? Scopri ISOMED
Il microbioma

Il microbioma

Quanto realmente è importante il microbioma?

MICROBIOMA

Era il 14 febbraio del 2014 quando Rob Knight, professore all’Università della California e co-fondatore dell’American Gut Project, apparve sulle scene di TED TALKS sconvolgendo il mondo della medicina e della scienza, affermando saldamente che: “Quel chilo e mezzo circa di microbi che ci portiamo appresso potrebbe essere molto più importante di ogni singolo gene presente nel nostro genoma”.

Infatti, per anni, l’intestino è stato decisamente sottovalutato e considerato una sorta di organo di secondaria importanza, quando invece le ricerche dei nostri giorni affermano un suo ruolo centrale nello sviluppo dell’essere umano. Quanti di noi del resto conoscono realmente da cosa è composto? Dan Knights, sviluppatore di metodi computazionali per medicina di precisione per lo studio delle patologie umane, infatti, sottolinea il fatto che probabilmente se venisse chiesto ad ognuno di noi di identificare un batterio che vive nel nostro intestino, probabilmente risponderebbe “E.coli”,quando invece, tale tipo di batterio, è stato ampiamente superato da altre specie come Prevotellae Batteroidi.Dentro di noi, del resto, vivono circa cento trilioni di microbi che vanno a costituire il cosiddetto “microbioma”, sempre meno diversificato a causa del nostro stile di vita. Parallelamente a ciò, nei paesi più sviluppati di tutto il mondo, si stanno ampliando una serie di patologie strettamente collegate alla non sana diversità dell’intestino come obesità, diabete, malattia di Crohn, colite ulcerosa, allergie, asma e molte altre.

Dan Knights, durante un TED TALKS, per semplificare il concetto, porta come case study due diverse specie di scimmie, una proveniente dal Vietnam e una proveniente dalla Costa Rica, con due microbiomi totalmente differenti. Viene riportato che queste due diverse specie di scimmie, una volta spostate dal loro habitat in due zoo lontani e diversi tra loro, perdettero in gran parte la loro differenza microbiotica e svilupparono nel corso del tempo: debilità, gastroenteriti, diarrea, gonfiori, ed altre malattie molto simili a quelle della nostra società, ma soprattutto si registrarono anche morti premature. Analizzando nel dettaglio le varie specie presenti nel loro intestino, Dan Kights notò che alcune specie avevano preso il sopravvento su altre, ed è qua che ritornano i coinquilini più presenti nell’intestino dell’uomo moderno, ovvero Prevotellae Batteroidi. Anche se nella nostra società questi due batteri non causano così frequentemente morti premature, come nel caso dello zoo, gli studi ci evidenziano che negli anni obesità, diabete e tutte le malattie di questo tipo sono andate via via moltiplicandosi. Inoltre, si è constatato, che lo stesso fenomeno di spostamento dall’habitat allo zoo, con conseguente perdita di diverse specie batteriche intestinali, avviene con gli stessi meccanismi in popolazioni meno sviluppate che si spostano in paesi del mondo più sviluppati, perdendo anche in questo caso la diversità originale del loro microbioma, una perdita stimata intorno al 20%, con conseguente acquisizione di alcune specie come Batteroidi e Prevotella. Queste popolazioni migranti, perciò, risultano essere più soggette a sviluppare obesità.

I risultati che si sono ottenuti fino ad adesso, portano alla conclusione che certi cambiamenti nel microbioma conducono ad alcune patologie della nostra società come obesità e studi recenti sottolineano inoltre il fatto che possono influenzare il nostro stesso comportamento, la buona notizia è che, differentemente dal genoma, il microbioma può modificarsi e cambiare. La ricerca scientifica, negli ultimi anni, è indirizzata proprio in questa direzione, nel ripristinare alcuni microbi intestinali, attraverso la dieta, attraverso microbi attivi, cercando di arrivare fino a raccogliere e conservare microbi di persone sane da tutto il mondo, soprattutto al fine di proteggere le generazioni future, dove il rischio di sviluppare tale tipo di patologie subirà sempre più una crescita esponenziale.

Isomed Beauty Clinic. Il tuo centro nutrizione in Versilia.

No Comments

Post Your Comment

Your email address will not be published.