Enter your keyword

Paziente oncologico e attività fisica

Isomed Beauty Blog

Bellezza e Salute Online

Cerchi un Centro Estetico, Medicina Estetica, Avanzata o Dentale, Dimagrimento, Dermatologia, Chirurgia Plastica o Prevenzione a Pietrasanta? Scopri ISOMED
Paziente oncologico e attività fisica

Paziente oncologico e attività fisica

Può un paziente oncologico fare attività fisica?

Non solo è possibile, ma migliora anche la prognosi

attivià fisica pz oncologic

Oggi giorno è ormai risaputo che il movimento e l’attività fisica, oltre che ad una corretta alimentazione, sono due pilastri fondamentali per mantenersi in salute, tanto che il Fondo Mondiale per la Ricerca sul Cancro li ha inseriti nelle 10 regole per prevenire i tumori.

Chi di voi infatti non si è almeno una volta sentito dire “l’importante è partire con un minimo di 150 minuti di attività aerobica di intensità moderata alla settimana, cercando poi di aumentarla seguendo le linee guida nazionali”.

L’obiettivo principale verso il quale tutti noi dovremmo puntare sarebbe praticare almeno 75 minuti di attività fisica intensa alla settimana; limitare le abitudini sedentarie come televisione, computer e telefono; evitare di stare seduti senza alzarsi per troppo tempo.I nuovi studi condotti sottolineano l’importanza del movimento anche in casi di pazienti oncologici in terapia ed in guarigione, chiaramente seguendo delle precise indicazioni da parte di esperti. Senza alcun tipo di dubbio, muoversi fa bene sia alla mente che al corpo, sottoposti, in queste situazioni, a grande stress ed affaticamento, ma chi meglio dell’attività fisica può stimolare le difese immunitarie, ridurre la tossicità e gli effetti collaterali delle varie terapie?

In questi casi sarà comunque di buona norma scegliere discipline più dolci e meno intense come per esempio il nordic walking, il nuoto e lo yoga.Altra cosa importante, limitate al minimo l’uso della macchina o di altri mezzi! Muovetevi a piedi per raggiungere i luoghi vicini, privilegiate le scale all’ascensore, occupatevi delle piccole faccende domestiche, il tutto procedendo a piccoli step in maniera tale da avere pieno controllo sul vostro corpo.

Sono proprio gli stessi chirurghi ed oncologi che dovrebbero saper consigliare quali tipi di esercizi compiere in seguito a precisi trattamenti ed interventi, ma purtroppo, al giorno d’oggi, sono ancora rari da trovare e proprio per questo, il più delle volte, non viene data la giusta importanza all’attività fisica nel miglioramento della prognosi.

Ricordate a voi stessi perciò quanto in realtà sia importante mantenersi attivi, sia in prevenzione del cancro, che in terapia ed anche una volta superato.

Una corretta alimentazione ed uno stile di vita attivo devono accompagnarci in tutto l’arco della nostra vita, possono proteggerci, oltre che dai tumori, anche da una vasta serie di patologie della nostra era e, come evidenziano anche recenti studi, possono anche aiutarci a sconfiggerle, non dimentichiamolo!

Isomed Beauty Clinic. Il tuo centro di prevenzione a Marina di Pietrsanta.

No Comments

Post Your Comment

Your email address will not be published.